FINALITÀ del CeRDEM Colafemmina

Fondato dall’ebraista Cesare Colafemmina nel 2012 (come presidente onorario), il CeRDEM - Centro di Ricerca e Documentazione sull’Ebraismo nel Mediterraneo, nell’ambito dell’interesse crescente sugli studi relativi all’identità culturale del Mediterraneo, si propone di indagare sulle testimonianze della presenza ebraica del Sud Italia, portando avanti la ricerca dello studioso pugliese, noto nella comunità scientifica internazionale. Il CeRDEM ha raccolto l’eredità scientifica del professor Colafemmina, che ha donato allo stesso Centro il suo Archivio privato e la biblioteca specializzata il 30 e 31 agosto 2012, Archivio dichiarato di importante interesse culturale dal MiBAC - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia (con Decreto del 6 agosto 2012, prot. 8170).

Lo scopo principale del CeRDEM Colafemmina è quello di mettere in luce le testimonianze sulle presenze ebraiche del territorio come determinanti nella formazione della coscienza identitaria e culturale delle regioni. Come attività statutaria, il CeRDEM organizza ricognizioni sistematiche sulle fonti per la storia degli ebrei e dei loro rapporti con le comunità locali, tramite ricerche inedite e approfondimenti dei percorsi di conoscenza in campi poco indagati del patrimonio culturale meridionale. Nella programmazione delle attività sono comprese: ricerche documentarie, digitalizzazioni e messe in rete, convegni internazionali, pubblicazioni di monografie e di atti di convegno, manifestazioni culturali sul tema dell’ebraismo nel contesto delle culture mediterranee.

A tal fine, il CeRDEM sperimenta l’impiego di nuove tecnologie applicate a beni culturali di natura eterogenea (architetture, epigrafi, manoscritti, documenti, fondi librari) per inventariare e catalogare le testimonianze sulla presenza ebraica. Unendo la ricerca scientifica e l’alta divulgazione, infine, il CeRDEM propone itinerari per valorizzare i beni culturali di interesse ebraico presenti sul territorio, allestimenti di mostre e di sezioni museali, in collaborazione con università e altri istituti di ricerca.

 

IL CENSIMENTO DEI DOCUMENTI SULLA PRESENZA EBRAICA NEL SUD ITALIA

Il CeRDEM si occupa per statuto della catalogazione dei  beni culturali e dei documenti riguardanti l’ebraismo, soprattutto nel Sud Italia. In genere, la funzione di catalogare documenti generalmente è svolta, in base a specifici progetti, dalle Soprintendenze organi periferici del MiC-Ministero della Cultura e dalle Università. Il CeRDEM si propone di continuare la ricerca del prof. Colafemmina nell'ambito del Sud Italia, catalogando i documenti sulla presenza ebraica nel territorio avvalendosi della collaborazione con il MiC tramite le Soprintendenze competenti.

Il Sud Italia possiede un patrimonio storico notevole riguardante soprattutto protocolli notarili di atti rogati nel territorio da soggetti ebrei e neofiti. Lo studioso che si è occupato in modo sistematico della catalogazione dei documenti sugli ebrei del Sud Italia è stato il professor Cesare Colafemmina (Università degli Studi di Bari), che ha collaborato con il MiC dagli anni ’80, con “Italia Judaica" progetto guidato dal prof. Shlomo Simonsohn, Presidente del Goldstein-Goren Diaspora Research Center (www1.tau.ac.il/ humanities/ ggcenter/) dell'Università di Tel Aviv e Direttore del correlato progetto “Italia Judaica”. Al primo convegno internazionale sulle vicende storiche degli Ebrei in Italia di "Italia Judaica", tenuto a Bari nel 1981 (MiBAC, Roma 1983), sono seguite pubblicazioni (La presenza ebraica in Puglia. Fonti documentarie e bibliografiche, Archivio di Stato di Bari, 1981; Testimonianze archivistiche ed archeologiche, Bari 1981; Il Viceregno spagnolo, Bari 2003).

In particolare, con la Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia e della Basilicata, in collaborazione con le Soprintendenze Archeologia e Belle Arti del territorio apulo-lucano, il CeRDEM ha già realizzato vari progetti, a cominciare da “Archivi per l’Ebraismo” e da "Fonti e storie per l'Ebraismo", con cui ha catalogato molti documenti pugliesi dal 2011.

 

ATTIVITÀ
Il CeRDEM - Centro di Ricerche e Documentazione sull'Ebraismo nel Mediterraneo "Cesare Colafemmina" nasce dall’esigenza di salvaguardare, tutelare e rendere fruibile il patrimonio culturale del territorio, tramite la raccolta e la consultazione di documenti, la predisposizione di itinerari, approfondimenti, bibliografia e altri materiali riguardanti la presenza ebraica nell'Italia meridionale, in rapporto al Mediterraneo. 

Tra gli altri intenti, si propone di: promuovere e coordinare attività di ricerca e formazione sulla cultura e sulla storia ebraica, curando iniziative culturali e pubblicazioni; curare l’acquisizione, la conservazione e la valorizzazione di ogni tipo di documentazione bibliografica, archivistica e culturale che sia espressione dell’ebraismo e della relativa produzione scientifica; promuovere accordi e convenzioni per lo svolgimento di attività comuni con altre università, accademie, associazioni, istituti culturali e di ricerca italiani e stranieri.

 

PROGETTI

  • CeRDEM | MiBACT Ministero per i Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia e della Basilicata | Archivio di Stato di Bari, “Ebrei in Terra di Bari”, mostra documentaria (Bari, Archivio di Stato, 26 settembre-2 ottobre 2020).

 

  • CeRDEM | MiBAC Ministero dei Beni delle Attività Culturali, Soprintendenza Archivistica della Puglia e della Basilicata | Università degli Studi di Bari Aldo Moro: “Bari e la Puglia ebraica” ciclo di seminari e di incontri con crediti formativi per gli studenti iscritti a Corsi del Dipartimento LELIA Lettere Lingue Arti (A.A. 2016/2017 - 2017/2018 - 2018-2019 – 2019/2020), mostre e altre attività collaterali.

 

  • Università degli Studi di Bari “A. Moro” | CeRDEM, progetto D_ISRAELI Living Labs (2015/2016).

 

  • MiBACT Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia e della Basilicata | Università degli Studi di Bari Aldo Moro | CeRDEM: Progetto “Lingua e cultura ebraica in Puglia”, ciclo di seminari e di incontri (A.A. 2014-2015).

 

  • MiBACT – Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia e della Basilicata | CeRDEM: Progetto “Itinerari tra le culture ebraica e araba” (2014-2015).

 

  • MiBACT – Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia | CeRDEM: Progetto “La cultura ebraica scritta” (2013-2014).

 

  • MiBACT – Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia | CeRDEM: Progetto “Archivi per l’Ebraismo” (2012-2013).

 

  • MiBACT – Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia | CeRDEM: convegno “The Jews in South Italy and in the Mediterranean Area from the Roman times to the Early Middle Ages, Proceedings of the International Conference in Memory of Cesare Colafemmina” (Bari-Trani-Venosa, 15-18 october 2012).

 

  • MiBACT – Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Soprintendenza Archivistica della Puglia| CeRDEM: Progetto “Fonti e storie per l’Ebraismo” (2012).

Seminario "Cultura e arte ebraica nell'Italia meridionale"